Discipline sportive

Chanbara

LogoCSEN

 

COORDINATORE NAZIONALE SETTORE CHANBARA: Daniele Toscano

REFERENTE NAZIONALE SETTORE CHANBARA: dott.ssa Karen Torre

e-mail: segreteria@chanbara.it | telefono: +39 328 0322294 | www.chanbara.it

 

Lo Chambara nasce in oriente, precisamente in Giappone, ed è presente in Italia dalla metà degli anni novanta e ha visto il nostro paese imporsi ai massimi livelli internazionali dal 2004 ad oggi.

Lo Sport Chanbara o anche soltanto chanbara (denominato più correttamente però Sports Chanbara ovvero gli sport del chanbara) è uno sport moderno, attento al miglioramento psicomotorio ed alla sicurezza dei praticanti che, raccogliendo tutti gli aspetti tecnico-tattici delle altre discipline schermistiche orientali, ma anche di quelle occidentali, ne privilegia il profilo dello sport e del gioco per i bambini e per gli amatori non agonisti.

Nasce da un’idea del suo fondatore e Presidente dell’I.S.C.A. (International Sports Chanbara Association) Tetsundo Tanabe che, prendendo spunto dalle arti marziali giapponesi che approfondiscono lo studio dell'utilizzo di armi quali spada lunga e/o corta, pugnale, lancia, bastone e alabarda, ha pensato di elaborare una disciplina che consentisse l'utilizzo di tutte queste armi in versione sportiva, tanto che in alcuni paesi viene definito lo sport dei samurai.

Lo Sport Chanbara, attraverso l'utilizzo di un attrezzo leggero, che quindi non comporta la necessità di tutelare il corpo con ingombranti e pesanti protezioni, consente agli spadaccini ed agli esperti nell'uso della spada di tutto il mondo di confrontarsi, divertendosi attraverso la pratica di uno sport moderno caratterizzato da azioni estremamente veloci e pertanto altamente spettacolari. Questa disciplina, che praticata ad alti livelli comporta l'esigenza di un intenso allenamento tecnico e fisico, ha regole molto semplici e l’incontro agonistico rappresenta un duello. L’incontro viene vinto, in base al tipo di gara, da chi ottiene il primo punto (shobu ippon), oppure chi ottiene due punti su tre (shobu sanbon), tenendo presente che tutto il corpo dell’avversario è considerato come bersaglio valido. Accanto alle specialità di combattimento, nelle competizioni, sono poi normalmente previste quelle di forma, che prevedono l'esecuzione di cinque colpi tecnici indirizzati ai principali bersagli ovvero la testa, il polso, il busto, la gamba ed il plesso solare di un ipotetico avversario. Gli attrezzi sportivi usati nello Sport Chanbara rappresentano tutte le armi tradizionali giapponesi precedentemente menzionate e sono omologati in base alla loro lunghezza e tipologia d’uso; quelli utilizzati nelle competizioni sono ad aria compressa (soft-air) per adulti, ovvero formati da una camera d'aria rivestita di stoffa che viene gonfiata fino ad irrigidirsi similmente ad un bastone, oppure, solo per i bambini o per semplici amatori, in materiale gommoso soffice o in spugna. Tale tipo di attrezzi consente di colpire l’avversario, anche energicamente, sicuri di non procurargli traumi rilevanti né permanenti.

Questo sito web utilizza i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione, e altre funzioni. Cliccando sul pulsante "Accetto" o continuando a navigare nel sito, l'utente accetta implicitamente il rilascio di questi tipi di cookies sul proprio dispositivo. Per saperne di più su come il nostro sito utilizza i cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.